Scegli Confesercenti per la tua impresa Domenica 29 Novembre  2020  










Confesercenti informa

Provincia di Rimini


CASSA INTEGRAZIONE IN AUMENTO

Primi segnali di sofferenza occupazionale anche in Emilia-Romagna, ma in linea con quanto si sta verificando in altre regioni affini per struttura produttiva e comunque partendo da una situazione di particolare solidit economica ed occupazionale.

Unica regione italiana tecnicamente non in crisi, con un Pil che nel 2008 ha continuato ad avere il segno pi (+ 0,1%), lEmilia-Romagna infatti arrivata allesplodere della crisi mondiale nel settembre 2008, con un numero di persone occupate (in parte dovuto allingresso della popolazione straniera) mai toccato in precedenza: 2 milioni e 7 mila ovvero 35 mila unit in pi rispetto allo stesso periodo dellanno precedente.

Sempre nel settembre 2008 il tasso di occupazione in Emilia-Romagna era al 70,6%, al primo posto in Italia, cos come al di sopra della zona euro e dellintera Unione europea, oltre che agli obiettivi europei del 2010.
Vanno in questa direzione in particolare i dati sul ricorso alla cassa integrazione che nel 2008 aumentata rispetto al 2007 del 51% (8,1 milioni di ore in tutto, pari a poco pi di 4.500 lavoratori "equivalenti" a tempo pieno) , con unincidenza maggiore (+160%) per gli interventi ordinari, che hanno avuto unimpennata proprio a partire dal settembre 2008.

Si tratta infatti di un incremento superiore a quello medio nazionale (25%) , ma che tuttavia appare in linea con landamento rilevato nelle altre regioni del nord est e del centro (Veneto, Friuli Venezia Giulia, Umbria e Marche).
Inoltre il ricorso alla Cig (Cassa integrazione guadagni) in Emilia-Romagna, se rapportato al peso occupazionale della regione, appare pi limitato di quello che si verificato nello stesso periodo in regioni quali il Piemonte, la Lombardia, la Campania, la Puglia e la Basilicata, inferiore ai valori registrati nel biennio 2004-2005 e molto al di sotto della precedente crisi internazionale del 1993-1994. I settori maggiormente interessati dal ricorso alla Cig, sia ordinaria che straordinaria sono il metalmeccanico (pi della met delle ore), il ceramico e il tessile-abbigliamento