Scegli Confesercenti per la tua impresa Giovedì 25 Febbraio  2021  










Confesercenti informa

Provincia di Rimini


SALDI FINO AL 7 MARZO

Iniziati il 7 gennaio i saldi invernali in Emilia-Romagna proseguiranno fino al 7 marzo. I saldi estivi si svolgeranno invece dal 7 luglio al 7 settembre 2007.
Le date sono state fissate dalla Giunta regionale con delibera n. 2549 del 9 dicembre 2003, a seguito di una ampia concertazione con le Associazioni di categoria.

Di seguito riportiamo alcune regole e suggerimenti sui saldi per i commercianti.

1.Le condizioni favorevoli di acquisto prospettate al consumatore attraverso il messaggio pubblicitario devono essere reali ed effettive.

2.I prodotti esposti per la vendita, ovunque collocati, devono indicare in modo chiaro e ben leggibile il prezzo di vendita al pubblico, mediante uso di un cartello o con altre idonee modalit.

3.I dati da esporre nei cartellini sono: a) il prezzo normale (quello originario); b) la percentuale (x %) di sconto sul prezzo normale di vendita; c) il prezzo finale di vendita (quello scontato).

4.Il prezzo va obbligatoriamente indicato in euro.

5.Alle vendite di fine stagione non si applicano le norme relative alle vendite sottocosto: ogni esercente libero di vendere i prodotti anche a prezzo inferiore a quello di acquisto.

6.Il commerciante, pur non avendone obbligo, continuer ad accettare i pagamenti con carta di credito e POS secondo i termini delle relative convenzioni.

7.In caso di mancanza di conformit del bene al contratto (difetti o mancata corrispondenza rispetto alle caratteristiche descritte prima della vendita) il cliente ha diritto, ai sensi del D.Lgs. n.24/2002:

a)al ripristino, senza spese, della conformit del bene mediante riparazione o sostituzione (a scelta, salvo che il rimedio richiesto sia oggettivamente impossibile o eccessivamente oneroso rispetto all altro);

b)ad una riduzione adeguata del prezzo o alla risoluzione del contratto (se la riparazione e la sostituzione sono impossibili o eccessivamente onerose; se il venditore non ha provveduto alla riparazione o alla sostituzione entro un congruo termine; se la sostituzione o la riparazione precedentemente effettuata hanno arrecato notevoli inconvenienti al consumatore).

8.Fatta eccezione per i casi di mancata conformit del prodotto, di cui al n. 7, la merce acquistata - in qualsiasi periodo dell anno, e non solo durante le vendite di fine stagione o saldi - non , da un punto di vista legale, soggetta a cambio, nel senso che l acquirente non ha alcun diritto, riconosciuto dalla legge, alla sostituzione della merce. Al di l dello stretto diritto, si auspica, comunque di ussare la massima disponibilit e cortesia nei confronti del cliente.

9.Il cosiddetto diritto di recesso o di ripensamento, esercitabile normalmente entro sette giorni dall acquisto, nulla ha a che vedere con gli acquisti conclusi in un esercizio commerciale, concernendo invece, ai sensi del D.Lgs. n. 50/92, i contratti negoziati fuori dei locali commerciali.