Scegli Confesercenti per la tua impresa Domenica 26 Settembre  2021  










Confesercenti informa

Provincia di Rimini


Piccola ristorazione al via

Attraverso lapprovazione della delibera n. 155 (del 1 dicembre scorso), il Consiglio comunale di Rimini ha predisposto unintegrazione al Regolamento digiene nella parte relativa ad alimenti e bevande. Le disposizioni in materia riguardano dunque gli esercizi dediti alla somministrazione, definiti pi comunemente bar, che svolgono attivit di piccola ristorazione.

Al fine di non lasciare spazio al dubbio, per attivit di piccola ristorazione sintende la somministrazione e vendita di bevande, dolci compresa pasticceria e gelateria panini di qualunque genere, tramezzini, pizzette, piadine anche ripiene, insalate, prodotti consumati allo stato naturale, nonch riscaldati, i cosiddetti cibi precotti surgelati, primi piatti con paste confezionate e sughi gi pronti e confezionati, patate fritte, hamburger, wurstel, hot dog, pizze in confezione da cuocere e farcire, piade in confezione da cuocere e farcire, crepes (con uova pastorizzate), brioches senza farcitura compresa la fase di lievitazione.

La domanda per lautorizzazione sanitaria inerente lattivit di piccola ristorazione aggiuntiva a quella di bar, deve essere inoltrata al Sindaco del Comune di Rimini. Il placet a tale scopo viene rilasciato dallAusl territoriale (questultima provveder al controllo dei locali e quindi allidoneit dellattrezzatura).

Le autorizzazioni rilasciate ai pubblici esercizi in attivit sulla spiaggia avranno durata massima di tre anni a partire dalla data davvio del Piano Spiaggia.

Per lattivit di cui sopra occorre il possesso di un retro unico con superficie minima pari a 8 metri quadrati. Per gli esercizi autorizzati come bar alla data dentrata in vigore del Regolamento, laltezza minima del retro sar quella dei locali gi considerati come vani utili (fatta esclusione per il ripostiglio del bottigliame).

Per gli esercizi di somministrazione di bevande e alimenti posti sullarenile nei quali sono permessi solo interventi dordinaria manutenzione sino allapprovazione del Piano Spiaggia laltezza minima del locale in cui avvengono le lavorazioni non potr essere inferiore a 2 metri e 40 centimetri. Infine, gli spazi potranno essere diminuiti rispetto a quelli in precedenza indicati (8 metri quadrati) a seconda delle preparazioni effettuate e una volta ottenuto il parere favorevole (obbligatorio ma non vincolante) del Servizio Igiene Pubblica. Tuttavia le pareti dovranno essere piastrellate fino allaltezza di 2 metri.

Gli associati Confesercenti possono richiedere copia del provvedimento allUfficio Affari Generali.