Scegli Confesercenti per la tua impresa Domenica 26 Settembre  2021  










Confesercenti informa

Provincia di Rimini


Tappo anti rabbocco per i contenitori di olio extra vergine di oliva

Č entrato in vigore dal 24 novembre 2014 l’obbligo del tappo anti rabbocco per i contenitori di olio extra vergine di oliva serviti in tutti i pubblici esercizi. Lo prevede l’articolo 18 della legge comunitaria. ”Questo presidio di legalitŕ e sicurezza alimentare fu introdotto dalla legge Salva olio e contestato dalla Ue – ha affermato Colomba Mongiello, vice presidente della Commissione anti contraffazione – una decisione che giunge in un momento particolarmente difficile per la produzione di oli che garantisce produttori e consumatori”.
La legge, aggiunge Mongiello, prevede anche sanzioni per chi non userŕ oliere con tappo antirabbocco che vanno da 1 a 8 mila euro e la confisca del prodotto. Non ci potranno essere, quindi, piů dubbi sull’origine dell’olio servito da bar, ristoranti e trattorie: in tavola dovranno esserci solo bottiglie dotate di tappo in modo da evitare ‘allungamenti’ o riempiture con prodotti che non hanno nulla a che vedere con quello originario.
Il testo dell'articolo: «Gli oli di oliva vergini proposti in confezioni nei pubblici esercizi, fatti salvi gli usi di cucina e di preparazione dei pasti, devono essere presentati in contenitori etichettati conformemente alla normativa vigente, forniti di idoneo dispositivo di chiusura in modo che il contenuto non possa essere modificato senza che la confezione sia aperta o alterata e provvisti di un sistema di protezione che non ne permetta il riutilizzo dopo l’esaurimento del contenuto originale indicato nell’etichetta».
Attualmente, a quanto risulta, nessuna Autoritŕ ha previsto o validato (e d’altra parte manca una apposita previsione normativa in merito) le caratteristiche dell’idoneo dispositivo di chiusura atto a impedire che il contenuto delle confezioni di olio possa essere modificato senza che la confezione sia aperta o alterata o del sistema di protezione che non ne permetta il riutilizzo dopo l'esaurimento del contenuto originale indicato nell'etichetta.