Scegli Confesercenti per la tua impresa Martedì 16 Luglio  2019  










Confesercenti informa

Provincia di Rimini


Assemblea elettiva Confesercenti Emilia Romagna: Roberto Manzoni riconfermato Presidente

Roberto Manzoni è stato riconfermato presidente di Confesercenti Emilia-Romagna durante l’Assemblea elettiva che si è svolta all’Hotel Savoia Regency di Bologna.
Manzoni, ravennate, commerciante nel settore abbigliamento e agente di commercio, è anche Presidente della Confesercenti Provinciale di Ravenna dal 1995. Nella sua città è anche membro della Giunta e del Consiglio della Camera di Commercio.
Ricopre, inoltre, altri importanti ruoli: vicepresidente nazionale della Confesercenti e Presidente nazionale della FISMO (Federazione Settore Moda).
All’Assemblea Elettiva hanno partecipato circa 200 delegati in rappresentanza delle 11 associazioni territoriali dell’Emilia Romagna e dei loro 40.000 associati, per rinnovare gli Organismi dirigenti.
I quattro anni trascorsi dalla precedente assise sono stati i più difficili e problematici per le piccole e medie imprese commerciali e turistiche e più complessivamente per l’economia regionale, non solo colpita dalla crisi globale, ma messa a dura prova da una serie di eventi naturali, a partire dal terremoto del maggio 2012.
Per questo motivo l’Assemblea elettiva regionale si è soffermata sulle principali priorità su cui intervenire per riprendere a crescere, per rimettere in moto il Paese e il tessuto produttivo regionale, per invertire una tendenza che vede sempre più diminuire i consumi, la capacità di spesa delle famiglie e aumentare la disoccupazione e il numero delle imprese che chiudono i battenti.
“Occorre – a giudizio di Roberto Manzoni - tornare a crescere perché senza crescita non c’è futuro e agire rapidamente con provvedimenti di riduzione della pressione fiscale (arrivata a livelli record) a partire dall’Imu sugli immobili strumentali all'attività d’impresa, alla Tares e ad evitare un’ulteriore aumento dell’Iva, alla riduzione del cuneo fiscale e contributivo sul costo del lavoro. Occorre anche agevolare l’accesso al credito delle p.m.i. e rafforzare patrimonialmente i Confidi; migliorare la riforma del lavoro con maggiori incentivi alle assunzioni e aumentando la flessibilità in entrata; mettere a punto interventi di supporto per le micro e p.m.i che intendono rimanere sul mercato o aprire nuove attività per evitare processi di desertificazione commerciale del territorio e scadimento della qualità della vita dei cittadini”.




Emilia Romagna Welcome - IL PORTALE DEDICATO AL TURISMO IN EMILIA ROMAGNA IL PIANO STRATEGICO - Cambia la tua città Rete Imprese Italia VADEMECUM DELL'ACQUISTO ALIMENTARE Tu Chiedi, Consumer risponde: 10 tappe nelle città