Scegli Confesercenti per la tua impresa Martedì 21 Maggio  2019  










Confesercenti informa

Provincia di Rimini


Commercio, Vivoli: “Non demonizzare l’intero settore”

I controlli antievasione vanno fatti, così come chi risulta non in regola va punito. Dalle colonne de “il Giornale” Massimo Vivoli, presidente di Confesercenti Toscana, e Andrea Nardin, direttore di Confcommercio Toscana, avvertono: “Guai a fare di tutta l’erba un fascio”.
Per Vivoli “la stragrande maggioranza, cioè oltre il 70% dei negozianti, emette lo scontrino fiscale, mi pare che questo dato emerga anche nelle statistiche della guardia di finanza. E poi ci sono quegli esercizi commerciali che sono regolamentati dagli studi di settore. Ma noi, come associazione, lo diciamo chiaro e tondo: chi non emette lo scontrino, chi è fuori legge, non va tutelato. Chiediamo, però, che i controlli siano estesi ad altre attività e ad altri settori. L’evasione va combattuta con forza, perché è una rendita non regolare. E’ concorrenza sleale”.
“Tra l’altro è bene ricordare - sottolinea il presidente Vivoli - che le liberalizzazioni, quelle vere, sono state fatte esclusivamente nel settore del commercio.
Secondo noi – ammonisce Vivoli – è sbagliato far passare il messaggio che le attività commerciali evadono le tasse. Il commerciante è stato colui che ha creato ricchezza e posti di lavoro nelle città. E paga le tasse, che tra imposte dirette e indirette arrivano a superare la quota del 50%. Per questo da tempo chiediamo che ci sia una maggiore attenzione per le piccole e medie imprese. Perché è evidente che se si tira il collo alla gallina le uova non le fa più”.




Emilia Romagna Welcome - IL PORTALE DEDICATO AL TURISMO IN EMILIA ROMAGNA IL PIANO STRATEGICO - Cambia la tua città Rete Imprese Italia VADEMECUM DELL'ACQUISTO ALIMENTARE Tu Chiedi, Consumer risponde: 10 tappe nelle città